Shop Lotta Biologica Insetti utili

Shop Lotta Biologica - Insetti Utili

  • Lucilia

    28,10 Iva inclusa

    Dither impollinatore

    Lucilia è un dittero muscidae che allo stadio di adulto vola alla ricerca di polline e nettare nei fiori di diverse piante. Questa attitudine a visitare i fiori, unita alla possibilità di disporne in grandi quantità al momento voluto, permette un suo uso efficiente e versatile per l’impollinazione di colture da seme quali brassicaceae, compositae, carota, finocchio, aglio, cipolla ecc. Flypak è disponibile in pratiche confezioni che consentono il dosaggio voluto senza manipolazione di larve da parte dell’operatore. Le pupe fornite garantiscono un elevatissimo sfarfallamento a partire dalle ore successive all’impiego.

    Per consentirci di fornire la massima qualità, questo prodotto viene preparato all’ordine e spedito alcuni giorni dopo la procedura d’acquisto.

    Aggiungi al carrello
  • Heterorhabditis bacteriophora

    20,20 Iva inclusa

    Nematodi per il controllo di larve di coleotteri

    I nematodi entomopatogeni sono presenti naturalmente nel suolo dove vivono a spese di larve di insetti che penetrano determinandone la morte. L’insetto ucciso diventa poi un substrato idoneo per la loro moltiplicazione e successiva propagazione, con migliaia di nuovi nematodi che si liberano nel terreno innescando un ulteriore azione di controllo. Le temperature del substrato ideali per una maggiore efficacia sono di 18-22°C (min. 13 – max 30°C) Heterorhabditis bacteriophora è un nematode entomopatogeno in grado di muoversi attivamente nel terreno ed è particolarmente indicato per la lotta biologico alle larve di oziorrinco ma anche di altri colotteri simili (maggiolino) che vivono nel terreno a spese delle radici delle piante e che una volta adulti erodono le foglie od altre parti delle piante.

    Aggiungi al carrello
  • Encarsia formosa

    21,30 Iva inclusa

    Parassitoide di aleurodidi

    Encarsia formosa è un  piccolo imenottero parassitoide delle mosche bianche Trialeurodes vaporariorum e Bemisia spp., utilizzato su piante orticole ed ornamentali. Le femmine depongono l’uovo dentro gli stadi giovanili degli aleurodidi e le larve che ne nascono si sviluppano dentro il corpo della loro vittima sino a ucciderla. Raggiunta la maturità le larve evolvono in nuovi individui adulti che escono dal corpo dell’ospite praticandovi un piccolo foro e poi muovendosi alla ricerca di nuovi ospiti. La distribuzione dei parassitoidi deve essere eseguita alle prime apparizioni del fitofago e preferibilmente  ripetuta, a cadenza settimanale per almeno 3-4 volte al fine di  consentire un progressivo controllo delle popolazioni di mosche bianche. In pochi giorni tutti gli adulti che sfarfallano si distribuiscono nella vegetazione alla ricerca delle loro vittime.

    Aggiungi al carrello
  • Cryptolaemus montrouzieri

    9,00 Iva inclusa

    Predatore di cocciniglie cotonose

    Cryptolaemus montrouzieri è una coccinella utilizzata da molto tempo in tutto il mondo nei programmi di difesa biologica di agrumi, vite e diverse piante ornamentali, come principale predatore delle cocciniglie cotonose (pseudococcidi). L’adulto si differenzia dalle altre coccinelle per il colore nerastro delle elitre mentre il resto del corpo si presenta più chiaro con colorazione marrone-arancio. Può vivere oltre due mesi e, in condizioni ottimali (intorno ai 25°C), una femmina  depone sino a 120 uova. Le uova sono deposte in vicinanza delle prede così che le larve possano trovare facilmente cibo in grande quantità. In poco più di un mese si compie il ciclo da uovo ad adulto che passa attraverso lo sviluppo di 4 stadi larvali. Gli adulti devono essere distribuiti il più possibile vicino ai punti di infestazione delle cocciniglie, così da avere un rapido contatto con le prede. La capacità di predazione è molto elevata e porta fino ad una completa eliminazione del fitofago, per questo motivo l’applicazione di Criptolemo è indicata anche nei focolai di infestazione.

    Aggiungi al carrello
  • Chrysoperla carnea

    10,00 Iva inclusa

    predatore di afidi

    Chrysoperla carnea è un predatore molto comune di numerose specie di afidi presenti su ortaggi (peperone, fragola, melanzana, ecc.), piante ornamentali, floricole ed altre colture. Solo i tre stadi larvali di C. carnea, con il caratteristico apparato boccale a forcipe, sono attivi predatori, mentre gli adulti si nutrono di polline, nettare ed altre sostanze zuccherine. Le larve, molto voraci, sono immediatamente in grado di nutrirsi di prede rivolgendo la loro attenzione prevalentemente verso gli afidi senza disdegnare anche altre fonti di cibo quali acari, uova di lepidotteri, tripidi, cocciniglie, mosche bianche e altri piccoli insetti.

    Aggiungi al carrello
  • Bombi

    62,40 Iva inclusa

    Bombi impollinatori

    I Bombi sono imenotteri sociali organizzati in colonie costituite da una regina e da numerose operaie che raccolgono polline e nettare e curano il nido. La colonia si sviluppa progressivamente per diverse settimane sino alla comparsa delle future regine, evento che prelude la fine della colonia.

    Per la loro grande efficienza come bottinatori, i bombi sono comunemente usati per l’impollinazione di importanti coltivazioni quali pomodoro, peperone, melanzana, fragola, melone e piccoli frutti. Per tutte, il loro impiego si traduce in produzioni più elevate con frutti di migliore qualità.

    Le arnie di bombi richiedono un’accurato imballaggio al fine di garantire qualità e sicurezza durante il trasporto con i corrieri espresso. Per tale ragione al momento dell’acquisto verranno aggiunti 30 € di costo, importo forfettario per qualsiasi quantità ordinata.

    Aggiungi al carrello
  • Aphidoletes aphidimyza

    26,60 Iva inclusa

    Predatore di afidi

    Aphidoletes aphidimyza è un dittero cecidomide, comune predatore di afidi quali Aphis gossypii, Myzus persicae e molte altre specie. Gli adulti di Aphidoletes appena sfarfallati si accoppiano su supporti vari tra cui spesso tele di ragni sulle quali grazie ai lunghi arti riescono a muovere senza restare invischiati. In seguito le femmine fecondate sono attratte dalle colonie di afidi su cui si posano per deporre uno o più uova a seconda della densità della colonia. Le larve, dal colore aranciato tipico, sono vermiformi e non molto mobili, ma in grado di colpire tutti gli afidi nei paraggi spesso in numero molto maggiore di quelli dei quali poi si nutrono. Una volta terminato lo sviluppo nel giro di una decina di giorni, le larve si lasciano cadere al suolo dove costruiscono dei pupari coprendosi con le particelle di suolo. Aphidoletes per sua caratteristica va introdotto sempre tempestivamente, ma comunque in presenza di colonie di afidi, e quindi a seconda dei casi il suo impiego può essere anche un ottimo complemento al controllo biologico in collaborazione con parassitoidi del genere Aphidius, attivi questi invece già a bassissime densità. Aphidoletes ama le temperature miti pertanto il suo uso è riservato ai periodi nei quali le temperature minime restano stabilmente sopra i 15°C, quindi dalla primavera sino all’autunno a seconda dei casi.

    Aggiungi al carrello
  • Aphidius

    16,00 Iva inclusa

    parassitoidi di afidi

    Il genere Aphidius (imenotteri braconidi) comprende importanti insetti parassitoidi impiegati per la lotta biologica agli afidi delle piante. Queste piccole vespette depongono l’uovo all’interno dell’afide che viene poi lentamente divorato dall’interno dalla giovane larva di Aphidius in accrescimento. Il corpo dell’afide si rigonfia trasformandosi nella cosiddetta mummia, dalla quale fuoriuscirà poi un nuovo Aphidius adulto che andrà a sua volta a ricercare nuove vittime. L’alta capacità di ricerca e di parassitizzazione, rendono l’impiego degli Aphidius molto interessante anche con bassi livelli di infestazione. Interventi precoci con una serie di lanci anche a dosi minime, a partire dal periodo in cui si prevedono le prime comparse di afidi, ostacolano lo sviluppo di questi afidi anche nelle condizioni più difficili. Nel caso di infestazioni già presenti ed importanti, si consiglia di accompagnare il “lancio” dei parassitoidi con introduzioni localizzate di un predatore quale Aphidoletes o Chrysoperla.

    Aggiungi al carrello
  • Anthocoris nemoralis

    21,00 Iva inclusa

    predatore di psille

    Anthocoris nemoralis è il più efficace fattore di controllo naturale della psilla del pero. Si tratta di un predatore polifago, rustico, abile volatore e quindi molto mobile, in grado di predatore anche altre specie di psille e pertanto efficace anche contro le psille dell’eucalipto (Glycaspis brimblecombei), dell’albizzia (Acizzia jamatonica), del bosso (Psylla buxi) e dell’alloro (Trioza alacris). In alternativa si alimenta anche di acari, afidi, uova e larve di lepidotteri ed altri piccoli insetti. Questo insetto utile si presta per introduzioni precoci che garantiscono il suo sviluppo ed insediamento duraturo nell’ambiente.

    Aggiungi al carrello
  • Anagyrus pseudococci

    37,00 Iva inclusa

    Parassitoide di Planococcus Anagyrus pseudococci è un piccolo imenottero che vive a spese di cocciniglie cotonose del genere Planococcus. La femmina depone le uova nelle forme giovanili ma anche nelle femmine immature. La sua capacità di ricerca è molto elevata ed è utilizzabile pertanto anche con infestazioni iniziali. Anagyrus è attivo dalla primavera sino all’autunno e compie più generazioni in un anno con cicli di circa 3-4 settimane. Il parassitoide è utilizzato per la lotta biologica su vite e agrumi nonché su piante ornamentali in serra, contro Planococcus vitis e Planococcus citri. In caso di infestazioni già evidenti l’impiego contro le cocciniglie può essere ben abbinato a quello dei due predatori Nephus e Cryptolaemus.

    Aggiungi al carrello
  • Amblyseius cucumeris

    12,50 Iva inclusa

    predatore di tripidi

    Amblyseius cucumeris è un fitoseide predatore utilizzato per il controllo dei tripidi (Frankliniella occidentalis, Thrips tabaci ed altri) su varie colture orticole ed ornamentali. Questo predatore, con il corpo piriforme e di colore ialino, è piccolo ma molto mobile ed è in grado di utilizzare anche altre fonti di cibo, compreso il polline, che ricerca esplorando attivamente la pianta. Il suo sviluppo è molto rapido poiché un ciclo completo si compie in 1-2 settimane al massimo. Le condizioni ottimali sono date da temperature intorno ai 18-20°C ed elevata umidità relativa. A.cucumeris è fornito in flaconi con un materiale disperdente per una più facile ed uniforme distribuzione. L’utilizzo ottimale si ha adottando un programma di introduzione precoce, anche prima della presenza visibile dei tripidi puntando sulla capacità di insediamento del predatore anche in assenza di prede.

    Aggiungi al carrello
  • Adalia bipunctata

    12,00 Iva inclusa

    predatore di afidi

    Adalia bipunctata è una coccinella tipica dei nostri habitat, che si nutre attivamente delle principali specie di afidi presenti sulle piante arboree, arbustive ed erbacee, dove si impiega con introduzioni localizzate nei focolai di infestazione. Questo predatore è impiegato su piante ornamentali, frutticole e sugli ortaggi. Gli adulti sono gli stadi più voraci in grado di divorare fino a 100 afidi al giorno. Come tutte le coccinelle Adalia richiede un elevato numero di prede per cui non è adatta per lanci preventivi in assenza di prede. Gli adulti migrano quando la popolazione del fitofago scende sotto certi valori critici, spostandosi su altre colture o su altri agrosistemi. Adalia è attiva con temperature miti, per questo motivo è si utilizza a partire dalla primavera.

    DI NUOVO DISPONIBILE DAL 4 GIUGNO

    Aggiungi al carrello