Ficus Benjamin

Ficus Benjamin

Ficus benjamin

Il ficus benjamin è una pianta sempreverde originaria delle zone tropicali dell’Africa e dell’Asia e appartiene alla famiglia delle Moracee.

Caratteristiche

Il ficus benjamin è originario dell’Asia. È un albero molto alto che tocca anche i 30 metri se coltivato nelle sue zone di provenienza, mentre non supera i 3-4 metri nelle nostre case.

Viene scelto spesso come pianta decorativa per gli appartamenti, con le sue foglie di colore verde, lucide e di forma ovale. I rami sono sottili e ricoperti di una chioma folta. Necessita di poche accortezze.

Come trattarla

Questo tipo di pianta ha necessità di un terreno acido ma può adattarsi in zone con terriccio neutro.

Dovremo tenerla lontana da correnti d’aria e riparata dai raggi diretti del sole, in particolare nei mesi freddi in quanto il ficus benjamin è sensibile ai cambiamenti improvvisi di luce e aria.

La migliore collocazione sarà un locale molto luminoso anche con una buona illuminazione artificiale se fosse necessario.

La temperatura ideale tra  18° notturni e i 22° diurni essendo una pianta tropicale.

Potatura

La potatura del ficus benjamin necessita cesoie da gradino ed eseguita a fine estate – inizio autunno, non nei periodi di crescita e gemmazione individuando e potando solo i rami morti e spezzati, senza foglie.
Attenzione: mai potare rami vivi, danneggereste i tessuti viventi della pianta.

Contro

C’è un’attenzione particolare se in casa con voi vive un gatto, purtroppo questa pianta può essere tossica per il vostro micio perchè per loro può risultare velenosa.