SETTEMBRE: ALCUNI CONSIGLI PER UN PRATO PERFETTO

amache Amazonas
Amazonas: le amache che ti fanno felice!
14 agosto 2017
E tu che zucca sei?
3 ottobre 2017

SETTEMBRE: ALCUNI CONSIGLI PER UN PRATO PERFETTO

consigli per un prato perfetto

Settembre è il mese ideale per rigenerare il prato, dopo il periodo estivo. Ecco alcuni consigli che ti aiuteranno a rendere il tuo prato perfetto.

COSTRUZIONE

La prima fase riguarda proprio la preparazione dell’area.

Per prima cosa spargi il concime. Infatti devi apportare le sostanze organiche e nutritive che il terreno ha perso nei mesi estivi. Il concime per essere assorbito meglio va interrato attraverso l’utilizzo di una vanga o l’ausilio di un motocoltivatore.

Preparato il terreno si puoi passare alla semina. Il periodo migliore per seminare è tra fine agosto e il mese di ottobre.
Ma quale seme è meglio utilizzare? Per ogni esigenza pratica del tuo manto erboso il nostro staff saprà consigliarti quali sementi e strumenti potrai utilizzare.
La distribuzione può essere fatta manualmente o tramite uno spandiconcime.
Successivamente andrà eseguita una rastrellatura leggera per interrare il seme e pressare il suolo con un rullo costipatore o delle tavole di legno piane.
Presta attenzione quando bagni i semi per non creare pozzanghere.

Nel caso in cui vuoi godere fin da subito di un bel prato puoi scegliere di posizionare il tappeto erboso a rotoli o a zolle. Semplice e veloce da collocare.

MANUTENZIONE

Questa seconda fase è la più importante. Ecco cosa dovrai fare affinché il tuo prato risulti sempre curato e bello.

Taglio: va effettuato circa ogni 10 giorni. Presta attenzione alle lame del tagliaerba, devono essere ben affilate, per non rovinare le piantine.

Concimazione: gli elementi nutritivi di cui hanno bisogno le piante si trovano nei concimi. Scegliendo quelli a lenta cessione potrai distribuirli stagionalmente con l’aiuto di uno spandiconcime.

Bagnature: si effettuano quando l’umidità del terreno diminuisce anche attraverso impianti di irrigazione automatici, come ad esempio la microirrigazione. Di microirrigazione ne abbiamo già parlato in questo articolo .

Diserbo: il procedimento serve per eliminare le erbacce infestanti. Puoi scegliere diversi tipi di diserbante in base al tuo problema. Lo staff del nostro Garden Center sarà a tua disposizione per consigliarti il prodotto giusto.

Top dressing e top soil: sono due tecniche che aiutano le piantine d’erba a resistere agli attacchi di caldo o di freddo, consistenti nel cospargere uno strato di terriccio sul manto erboso e allineare le imperfezioni del prato, come i dossi o le cunette.

Arieggiatura: questa fase si svolge in primavera o in autunno e assolve a 2 funzioni. La prima aiuta a far “respirare” le radici del prato, mentre la seconda elimina il prato morto e il materialo organico indecomposto dal terreno. Per aiutarti in questa fase puoi utilizzare un arieggiatore manuale o un arieggiatore meccanico.

CURA

Per mantenere in buono stato il tuo prato devi prestare attenzione ai parassiti: cavallette, maggiolini, acari o vegetali. I più comuni sono i funghi che ingialliscono il prato e portano alla morte delle piantine d’erba. Per combattere questi parassiti puoi utilizzare prodotti insetticidi o fungicidi.

Nel nostro Garden Center puoi trovare tutto il necessario per la manutenzione del tuo prato ed essere seguito dal nostro staff. I nostri consigli ti sono stati utili? Conosci altri metodi per rigenerare il prato? Lasciaci pure un commento o per avere maggiori informazioni “Contattaci“.